Welcome to Racing oN3 Online since 2005Pageviews Today312Yesterday364Total visits158296Online8 Guests
sk dk hu es sr de English no pl pt nl ir lt se Italian il hr cz fr
CF Impianti Elettrici
Flower Power
01.11.2017   WEC - Nurburgring 0/0
24.10.2017   Blancpain - Zolder 0/0
18.10.2017   WEC - Le Mans 1/18
04.10.2017   WEC - Spa 3/18
06.09.2017  felice di essere t...(3 Replies)
felice di essere tra voi
Last post: Gioacchino Nania
Board: Benvenuto
06.09.2017
16.03.2017  [Assetto Corsa] RS...(0 Replies)
[Assetto Corsa] RSR Formula 4
Last post: Gabriele Iellem
Board: Invitaci
16.03.2017
04.01.2017  [RSR Gaming] > [AM...(0 Replies)
[RSR Gaming] > [AMS] RSR Gaming RS01 Trophy
Last post: Gabriele Iellem
Board: Invitaci
04.01.2017
30.12.2016  [RSR Gaming] > Cam...(0 Replies)
[RSR Gaming] > Campionato Europeo Rally Virtuali 2017
Last post: Gabriele Iellem
Board: Invitaci
30.12.2016
08.12.2016  [RSR Gaming] > 4^ ...(0 Replies)
[RSR Gaming] > 4^ Rally Ronde di Natale
Last post: Gabriele Iellem
Board: Invitaci
08.12.2016
18.11.17  DaniloKeel
18.11.17  BettinaMacDevitt
18.11.17  Garland9123
18.11.17  JackiWylie0
17.11.17  EdytheNielsen

News


Dominio Racing oN3 negli USA
written by: Giuseppe Mazzei


 01.11.2016
Sono già tre le tappe andate in archivio nel Campionato Italiano GT3, la seconda edizione del torneo a ruote coperte più importante di SimRacingZone.net. 29 sim-driver si stanno dando battaglia su 7 diversi modelli di auto, con gare alternativamente della durata di 60 o 90 minuti. Il terzo round stagionale ha riportato la firma di Paolo Muià, che sul circuito di Road America ha bissato il successo ottenuto nella tappa inaugurale di Barcellona. Il secondo posto di Italy Michele Chesini ha completato la festa del Team Racing oN3: la squadra di Italy Gianluca Gilli ha portato a casa la prima doppietta dell'annata 2016/2017, incamerando un enorme quantitativo di punti in ottica costruttori.

images/news-pics/65_1477994013.jpg
Si alleggeriscono le zavorre, riprende quota Muià. Non c'è stata storia a Road America: il sim-driver calabrese, pur condizionato da altri 30 kg di penalità, ha dominato in lungo e in largo, senza mai lasciare la prima posizione. Nonostante un circuito favorevole ad altre vetture, quali Nissan GT-R o Lamborghini Huracan, la McLaren 650s del pluricampione italiano sembrava comunque volare, tanto da rifilare subito a tutti un consistente distacco sul giro in qualifica. L'unico a tener testa al leader della classifica è il compagno di squadra, nonché principale avversario nella lotta al titolo, Chesini. Gli altri pagano dazio, spiccano però le ottime prestazioni velocistiche di Alessio Minelli, Giuseppe Urso e Andrea Mantovani, che si piazzano davanti a nomi grossi come quelli di Daniele Pasquali o Martino Neglia.


A Road America non sono certo mancati i colpi di scena


A differenza delle prime uscite, la gara è questa volta condizionata da diversi incidenti. Al via un contatto tra Pasquali e Mantovani innesca un bruttissimo incidente che vede coinvolto anche Luigi Di Lorenzo dell'MdL Motorsport. Per quest'ultimo è ritiro, il secondo su tre appuntamenti. Gara fortemente condizionata anche per l'alfiere del ReBorn Racers "D2D Simulation", costretto in ultima posizione, mentre l'avversario dello Stealth Racing darà spettacolo in un bellissimo testa a testa con Alessio Baruzzo dello Strato Racing. Mentre si registrano anche gli amari ritiri di Matteo Sorgiacomo e Martino Neglia, davanti Urso mette pepe alla corsa, sopravanzando Chesini in partenza e fornendo un'ottima prestazione difensiva. Il privato ha però in programma un pit-stop, mentre i rivali del Team Racing oN3 no. Si materializza così la prima doppietta stagionale per Muià e Chesini, che chiudono davanti alla Ferrari 488 di Bernardo Iraci, autore di una prestazione maiuscola. Grande gara, priva di errori, anche per Minelli, quarto, così come per Rens Klop: l'olandese della Musto Racing rimonta dalla quindicesima alla quinta posizione.

Quando ci si appresta ad affrontare una delle gare più attese dell'anno, quella di Spa-Francorchamps in programma lunedì 31 ottobre, Muià e Chesini iniziano ad avere in classifica un margine di vantaggio piuttosto rassicurante su Mauricio Dos Santos. I pochi punti conquistati da Pasquali e Di Lorenzo fanno però ben sperare, perchè sicuramente i due non si risparmieranno nel tentativo di risalire la graduatoria. Molto interessante la classifica costruttori, dove, escluso il Team Racing oN3, la lotta al terzo posto è apertissima. La Diasport Black sembra invece in questo momento favorita per la seconda posizione assoluta.


Articolo originale: http://www.simracingzo...gt3-dominio-on3-negli-usa

Nurburgring dominio Racing oN3
written by: Giuseppe Mazzei


 19.10.2016
Italy Simone Minio seconda pole consecutiva

E’ sempre lui, il pilota del team Racing On3, dopo la pole guadagnata sul circuito di Brands Hatch, Italy Simone Minio si ripete nella tappa del Nurburgring segnando un tempo di 1.55:00. Italy Lorenzo Martinelli colora di rosso nero anche la seconda piazza con un distacco su Minio di +00.750 decimi.
Terza piazza per Alessandro Del Pero, Milano Corse, che posiziona la sua Ferrari 488 dietro le due Mclaren 650s del team Racing On3, delusione per Toni Pistilli dei Cromati Fuori che chiude la sessione di qualifica in quarta posizione con un best di 1.56:335, ben lontano dal suo best personale fatto segnare durante i test.


Gara rosso nera, Minio e Martinelli portano la Racing On3 sui gradini più alti del podio

Il team Racing On3 non poteva commettere l’errore di Brands Hatch, errore che probabilmente non è stato gradito dal team manager Italy Paolo Muià che ha chiesto subito la sostituzione del proprio ingegnere! Scherzi a parte, che dire, gran gara per Italy Simone Minio che si dimostra essere il pilota da battere. Partito dalla prima piazza ha subito spinto sul pedale dell’acceleratore guadagnando un buon distacco che gli ha consentito di amministrare la sua gara in solitaria senza troppe preoccupazioni.

“La gara è andata come speravo, sapevo di avere un passo vincente e quindi ho voluto amministrare senza prendere troppi rischi. Piccolo cruccio per il giro veloce mancato, onestamente ho provato ad ottenerlo visto che il tempo era alla mia portata, ma ho trovato la pista stranamente lenta rispetto alle prove. A parte questo dettaglio, grande soddisfazione è data dalla doppietta di team che porta il Racing oN3 in vetta alla classifica. Quindi bravo Lorenzo, e in ogni caso sono convinto che la sfida per il titolo piloti sia ancora apertissima.” Simone Minio
images/news-pics/62_1476860749.jpg



Gara di pregio anche per Martinelli che seguiva in seconda posizione, ma non in versione scudiero perché se ne avesse avuto la possibilità avrebbe affondato sul suo compagno di team senza pensarci due volte!

“sono riuscito a trovare il mio miglior tempo in qualifica, in gara sono riuscito a mantenere un buon passo a parte qualche piccola sbavatura, Alessandro e Toni sono rimasti molto vicini a me per tutta la gara ma fortunatamente non abbastanza per superarmi ma faccio a loro i complimenti per il passo dimostrato… nella parte finale ho guadagnato qualche secondo ed ho finito la gara in tranquillità, peccato solo non essere riuscito a rimanere vicino a Simone, ci riproverò all’Hungaroring…” Lorenzo Martinelli
images/news-pics/62_1476860754.jpg



Milano Corse non molla!


La Milano Corse mantiene il passo del Racing On3 guadagnando un ottimo terzo posto con Alessandro Del Pero e quarto posto con Alessandro Merlin. Finale di gara che consente ad Alessandro Del Pero di stare incollato al vertice della classifica generale a soli 9 punti dal leader Simone Minio.
Un Alessandro quasi rassegnato di fronte alla supremazia dei piloti Racing On3

“purtroppo tutto da programma, l’obiettivo minimo era il terzo posto sono riuscito a centrarlo senza troppi problemi, dico purtroppo perché Lorenzo e Simone sono veramente veloci, mi è andata bene la prima gara approfittando del loro errore di strategia, errore che ovviamente non è stato ripetuto qui al Nurburgring… l’hungaroring è un tracciato che mi piace, vedremo…” Alessandro Del Pero


I Texas stentano a decollare, bene Maccagno


Buon esordio per il pilota Marco Maccagno, team Texas Squadra Corse, dopo l’assenza forzata di Brands Hatch è riuscito ad ottenere un ottimo quinto posto al Nurburgirng portando la sua Audi R8 nel branco delle più performante Ferrari. Delusione per il suo compagno di team Daniel Jim che non riesce a trovare il giusto feeling con la propria auto e si vede costretto al ritiro.

“Bella gara, qualificato con il 10° tempo son risalito fino al sesto posto, sono molto soddisfatto poiché conosco i limiti della mia Audi e purtroppo con il mio compagno di squadra abbiamo fatto il possibile ma più di tanto non si poteva fare…” Marco Maccagno



Diavoli o Criceti?

Criceti “on fire” (cit. Mariano Calò) impazzano sul tracciato del Nurburgring, Danilo De Simone inveisce immediatamente su Gianluca De Luca mentre il compagno di team Alessandro Filippello ne ha per Vincenzo Bilello prima e Cosimo Accoti poi.

“Qualifica deprimente, addirittura 17° e pensare che ero convinto di essere un pelo più competitivo di Brands Hatch.
Tutto stava per essere vanificato da una tamponata alla curva 2 del primo giro… In gara mi sono divertito molto, non ho duellato tanto a contatto se non in brevi frangenti, ma sono stato impegnato tutta la gara a duellare sui decimi con quelli poco prima e poco dopo… Avevo dalla mia un setup non veloce, ma molto stabile e piacevole da guidare. Nel primo settore guadagnavo tantissimo sulle Nissan che si riprendevano tutto nel resto del tracciato. Ho duellato con piacere con Gianluca De Luca e vorrei sottolineare quanto sia stato corretto, anzi a dirla tutta sono stato io un pelo troppo aggressivo nel sorpasso. Comunque arrivo alla 9° posizione e come un pollo sbaglio una curva e mi becco una penalità. Perdo così una posizione e chiudo 10°. Va bene così, campionato duro e un punto fa sempre piacere.” Danilo De Simone


Gli altri Team…

Cosimo Accoti porta la Sgniki Corse 2 su un ottimo 7° posto mentre Paolo Bertazzo, nonostante un setting poco adatto al suo stile di guida, consegna alla Sgniki Corse 1 l’ottava posizione in classifica. Strategia sbagliata per Elvis Banello che decide per la sosta ai box concludendo in 12° posizione.
A punti anche la Scuderia Smiraglia con Marco Marinotti in 9° posizione mentre Gianluca De Luca deve accontentasi dell’undicesima posizione in classifica.
Gara anonima per i ragazzi del Wolf Racing Team che soffrono l’approccio con Assetto Corsa, queste le dichiarazioni del Team Manager

“Gara e qualifica totalmente anonime per il mio team, io partito 18° e arrivato 13° solo per problemi altrui. Purtroppo è il primo campionato con Assetto Corsa, abbiamo sempre gareggiato con Rfactor prima e Rfactor 2 ora. Totalmente differenti l’approccio alla guida e al setup. Ci sarà tempo per capire e migliorare, d’altra da qualche parte dovevamo pur iniziare.” Daniele Pischedda


Non ci resta che invitarvi a seguire il prossimo appuntamento del Blancpain Gt Series 2016 sul circuito ungherese dell’Hungaroring. Diretta streaming su Pitlane TV il 18/10 dalle ore 21:15 in compagnia di Renato Vigliotti e Mariano Calò!

Articolo originale: http://www.speeddevils...gring-dominio-racing-on3/

Eurogamer 458GT2 Cup: Muià sbanca al Nordschleife
written by: Giuseppe Mazzei


 22.06.2016
Italy Eurogamer 458GT2 Cup / Ferrari 458 GT2

Homepage: SimRacingZone
Risultato: 1/22
read more Results (extended)

oN3 team: PaoloMuià, Simone Minio



Palmares



Alla fine anche la trappola del Nordschleife non è servita a fermare la cavalcata di Italy Paolo Muià che, come da pronostico, ha dominato martedi sera l'ultima prova della Eurogamer 458GT2 Cup by Simracingzone.net portando a casa una vittoria netta e indiscutibile sulla madre di tutte le piste. Fin dalle qualifiche si è capito che Simone Minìo, ottimo lungo tutto l'arco del campionato ad eccezione di una gara storta a SPA avrebbe solo potuto sperare in un errore del suo caposquadra che lo portasse al ritiro. Non è stato cosi e che Paolo fosse in serata di grazia si è capito subito dal camera car del suo giro di qualifica: una velocità nelle curve e una precisione di guida figlie di un talento di guida cristallino ma anche di un assetto praticamente perfetto sotto ogni punto di vista.

Il fatto che Simone Minìo si sia qualificato a soli cinque secondi dal mostruoso tempo di otto minuti netti del suo compagno di squadra la dice lunga sull'affiatamento raggiunto dal Team oN3. Anche se è chiaro, come confermato dalle interviste post gara, che Simone ha goduto del supporto della sua squadra, Paolo in primis, nella preparazione di setup e consigli di guida su una pista così lunga e difficile, è abbastanza lampante il talento di questo pilota che lo pone di diritto tra quelli da seguire in ottica competizioni future. Ottima anche la qualifica di Masetti, Devita, Scorpati e Rubert che stavano lottando per posizioni di prestigio e soprattutto per i mouse Logitech in premio al quarto, quinto e sesto classificato.

Posto che Muià si è subito involato subito dopo la partenza e nessuno è riuscito a tenere il suo ritmo se non Simone Minìo nelle primissime fasi, la gara è stata interessante per i contenuti tecnici di una pista che non perdona il minimo errore e che ha proposto alcune lotte divertenti. La più bella ha riguardato l'inseguimento di Massimo Masetti a Simone Minìo per tutta la fase iniziale e centrale della gara con un tiramolla che non lasciava dubbi sull'impegno profuso nel cercare di seminare/attaccare l'avversario. A un certo punto solo un errore del secondo pilota del Team oN3 che lo ha mandato a muro, ha permesso a Masetti di farsi sotto e infilarlo soffiandogli un secondo posto di altissimo livello su una pista del genere.

Nelle fasi iniziali della gara a dare spettacolo è stato tuttavia Dario Devita che si è incollato subito al retrotreno di Alberto Rubert e lo ha costretto subito a correre in difesa: stavamo già assaporando un duello d'altri tempi che Devita ha tentato un sorpasso in un punto quasi improponibile causando un incidente che metteva fuori gioco Rubert obbligandolo a una sosta per riparare i danni su cui la direzione gara tornerà sicuramente. Bello il duello anche tra Provenza e Izzo ma anche in questo caso anche se in quel caso, l'errore di Provenza dopo la sosta ci ha tolto la possibilità sapere come sarebbe andata a finire.

Purtroppo lo spettacolo della finale è stato penalizzato da assenze troppo importanti per passare inosservate: Musto Racing, Nemesis Motorsport e IES hanno disertato in blocco l'appuntamento conclusivo andando a falsare la classifica finale dell'evento soprattutto nel campionato costruttori. Se l'assenza della IES era ininfluente vista la penultima posizione in classifica, decisamente meno comprensibile è quella di Musto e Nemesis che hanno di fatto consegnato il terzo posto nelle mani del comunque ottimo GT World Race. Una resa per forfait che avremmo preferito non vedere da team di questa levatura e considerata anche l'importanza del campionato stesso.



In ogni caso, i giochi ai piani alti erano già fatti ed ecco quindi che possiamo decretare i magnifici sei che al raduno di Simracingzone.net del prossimo 16 luglio al Kartodromo di Misano Adriatico, riceveranno i premi messi in palio di AMD, Logitech, Cooler Master ed MSI. Italy Paolo Muià si porterà a casa una tastiera Logitech G510 in coppia con una scheda video AMD R9 380 Sapphire per disputare i prossimi campionati di Simracingzone.net a 60 frame al secondo al massimo livello di dettaglio.

Un vantaggio in più a un pilota eccezionale che merita il nostro plauso per la serietà messa nel preparare l'evento. L'ottimo Simone Minìo avrà di che consolarsi grazie alla seconda G510 affiancata a una motherboard Z170M Mortar di MSI che potrà usare come base per un PC gaming di alto livello. C'è gloria anche per il terzo classificato Massimo Masetti del Fast & Aged che si porterà a casa un set di cuffie Cooler Master Ceres 500 che probabilmente collegherà alla sua postazione di guida.

Al quarto, quinto e sesto classificato verrà offerto uno dei migliori mouse realizzati da Logitech, quell'Hyperion Fury G402 che abbiamo recensito con soddisfazione nelle pagine della nostra sezione hardware qualche tempo fa, e siamo sicuri che Alberto Rubert, Roberto Scorpati e Luca Mobilio ne apprezzeranno le qualità. Non possiamo che ringraziare ancora i nostri sponsor per gli splendidi premi messi in palio: finora in Italia (ma sospettiamo anche a livello europeo) nessuno ha mai organizzato una competizione di questo livello con un montepremi di tale portata per quanto riguarda il simracing. Lo spettacolo offerto in pista da tutti i piloti è stato assolutamente all'altezza delle aspettative e anche oltre, come hanno testimoniato le fantastiche prove di SPA e soprattutto di Monza.

Giunti in chiusura, possiamo dire di essere stati molto soddisfatti dell'evento che abbiamo ideato in collaborazione con Simracingzone.net. L'organizzazione di Guglielmo Matti e Luca Albertoni con il commento e gestione server di Paolo Davide Lumia e il supporto di Fabio Ciambella è stata impeccabile e se escludiamo un inconveniente con i server durante la serata inaugurale, è stato un campionato ottimamente gestito dal punto di vista pratico e regolamentare, per non parlare della qualità dello streaming. Vedersi una gara in diretta in Full-HD sulla propria Smart-TV o monitor è un'esperienza che la dice lunga sulle potenzialità dello sport virtuale, simracing compreso. Se volete recuperare una gara che vi siete persi nel topic dedicato sono presenti tutte le tappe del campionato da conservare a futura memoria.

L'ottimo lavoro svolto da SRZ anche in quest'occasione, non fa altro che confermare il loro meritato status di portale di riferimento per quanto riguarda il simracing italiano ai massimi livelli competitivi; la stagione 2015-2016 sta ormai per volgere al termine, ma se pensate di entrare nel mondo della simulazione di guida a livello agonistico, a partire dal prossimo settembre sapete quale portale tenere d'occhio. Quanto ai semplici spettatori di Eurogamer.it, speriamo vi siate divertiti ad assistere alle nostre dirette anche se non eravate appassionati di simulatori di guida o Assetto Corsa nello specifico: gli apprezzamenti che abbiamo ricevuto ci fanno pensare che questa non sarà l'ultima occasione in cui vedremo sfrecciare bolidi virtuali sul canale Twitch di Eurogamer.it.

images/news-pics/55_1466695374.jpg
La Ferrari 458GT2 di Italy Paolo Muià in tutto il suo splendore brandizzato AMD. Solo David Greco l'ha vista da una prospettiva diversa da quella del retrotreno.

images/news-pics/55_1466695440.jpg
Ecco la classifica finale del campionato piloti: non ci attendiamo sorprese dalle penalità del Nordschleife tranne una possibile penalizzazione per il contatto Devita-Rubert che sarà comunque ininfluente sull'assegnazione dei premi. Il dominio di Italy Paolo Muià è stato indiscusso, ma di altissimo livello è stata la prova di Simone Minìo e Massimo Masetti rispettivamente secondo e terzo classificato.

images/news-pics/55_1466695490.jpg
La classifica finale per il campionato costruttori non ha riservato sorprese ai primi due posti con Team Racing oN3 nettamente superiore a tutti, anche all'ottimo Fast & Aged. Un vero peccato il forfait di Musto Racing nelle ultime due gare e Nemesis Motorsport al Nordschleife: l'ottimo terzo posto del GT World Race è stato sicuramente falsato da queste assenze.

Articolo originale: http://www.eurogamer.i...ia-sbanca-al-nordschleife

Update del sito: Risultati e Prossime Gare
written by: Giuseppe Mazzei


 05.05.2016
Sono lieto di informarvi che, da oggi, le pagine "Risultati" e "Prossime Gare", accessibili dal menu principale del sito web, sono completamente funzionanti.
E' stata rivista la disposizione delle informazioni principali, per una lettura più chiara ed immediata.
Sono state, inoltre, aggiornate tutte le gare dall'ultima pulizia del Database effettuata. Tutte le informazioni le trovate sulle pagine citate.
Si ringrazia per la pazienza

ACF3: Titolo per Muià e la Racing oN3
written by: Giuseppe Mazzei


 18.04.2016
Alla fine tutto è andato come da previsioni nell'ultimo appuntamento del Campionato Italiano ACF3, il primo a ruote scoperte organizzato da SimRacingZone.net sul simulatore Assetto Corsa con la splendida Dallara F312 realizzata dai Radiator Springs.
images/news-pics/39_1460980197.jpg

Paolo Muià, Team Racing oN3, dopo aver ottenuto la sua terza pole position in campionato, si è involato sin dalla prima curva verso la sua terza vittoria che gli ha permesso di conquistare il titolo, tarpando le ali al comunque bravissimo Italy Lorenzo Martinelli del Team Racing oN3 Red che non è riuscito a portare a termine una difficilissima rimonta. Le cose per quest'ultimo si erano complicate già nelle qualifiche, quando è stato costretto a partire in seconda fila perché sopravanzato anche dal compagno di squadra Giuseppe Mazzei, che lo ha di fatto penalizzato soprattutto a causa di un'uscita di pista nei primi giri, in seguito alla quale tutto il gruppo ha perso la scia di Muià. Va detto che Mazzei non è certamente stato decisivo dato che Martinelli ha provveduto da solo a complicarsi la gara con un paio di uscite di pista che alla fine lo hanno relegato in quarta posizione.

È dunque arrivata la seconda doppietta per il Team Racing oN3 dopo quella nella gara inaugurale di Barcellona grazie al secondo posto di Michele Chesini, che ha portato i punti decisivi per permettere il sorpasso nei confronti del Team Racing oN3 Red nella classifica a squadre.
images/news-pics/39_1460980090.jpg

L'altra sfida aperta era quella per il quinto posto in classifica piloti e il terzo in quella riservata ai team. Nel primo caso la sfida purtroppo non c'è stata, a causa dell'assenza di Alex Piccolo e della disconnessione di Alessandro Schiavoni, con la situazione che quindi è rimasta immutata e ha visto l'alfiere della BlueBolt Racing infine prevalere per un solo punto. A conquistare il quinto posto a Zandvoort è stato invece Luigi Di Lorenzo, che con questo risultato ha concluso il campionato in settima posizione. Dietro di lui, a chiudere la top10 assoluta, Alberto Spitaleri, Salvo Russo e Dario De Vita.

Spitaleri e De Vita, complice l'ennesima gara sfortunata di Mirko Cesca, sono anche stati protagonisti della lotta per il terzo posto nella classifica a squadre tra BlueBolt Racing e Stealth Racing Green. A quest'ultimo serviva la gara perfetta che non è arrivata, e i punti ottenuti dal solo De Vita sono bastati al team di Alessio Spinelli per chiudere tranquillamente in terza posizione. La top5 della classifica costruttori è stata completata dall'SS Racing Team di Salvo Russo e Fabio Ciambella, autori della gara più consistente del loro campionato.
images/news-pics/39_1460980227.jpg

Con il Campionato Italiano ACF3 l'appuntamento è ora rimandato all'anno prossimo, ma a brevissimo partirà il Campionato Italiano ACF2, la categoria superiore che si correrà sempre con una vettura Dallara: entrerà infatti in scena la bellissima mod Formula Renault 3.5 by Virtua Simulazioni per un campionato lungo sei appuntamenti e che probabilmente vedrà tornare in pista molti di coloro che si sono dati battaglia in questa serie! Nel frattempo, da non perdere lo start dell'Eurogamer 458GT2 Cup by SimRacingZone.net, in diretta domani sera, martedì 19 aprile, sul canale Twitch di Eurogamer.it.

Articolo originale: http://www.simracingzo...olo-per-muia-e-racing-on3

Pulizia e Upgrade del sito web
written by: Giuseppe Mazzei


 16.04.2016
Come avrete potuto notare, è stata effettuata una pulizia del DataBase del sito web, migliorandone la sicurezza dello stesso.
Sono inoltre stati aggiornati i nostri palmares e, nei prossimi giorni, verrà completata la lista piloti.
Si ringrazia per la pazienza.


Partners

RSR Gaming

Login

Socials

Files

Polls

no active poll

show polls